Riguardando i miei vecchi album di foto mi rendo conto di essere molto fortunata, per avere foto a sufficienza per riscrivere i miei primi mesi/anni di vita…ma mi rendo anche conto che non tutti lo sono, perchè siamo nati in un’era, non ancora digitale, in cui stampare foto era oneroso, e l’effetto non era assicurato.

Foto mosse, sovraesposte, occhi rossi o che guardavano da altre parti, sorrisi mancati, bambini che sfuggivano all’ultimo minuto e chi più ne ha più ne metta…insomma la vita da “fotografi della domenica” era molto più complicata che ora, e se non ci si affidava a un professionista si rischiava di avere solo foto orrende e poco utilizzabili!

In più non andavano nemmeno “di moda” i servizi fotografici che si fanno ora, quelli maternity o newborn, natalizi o smash cake (come il mio servizio Maternity che ho fatto dalla mitica Angelina e di cui vi ho parlato in precedenza in questo post), quindi a volte le foto erano davvero un lusso sia in termini di costi, che in termini di bravura dei genitori!

Detto questo, sono molto felice di vivere in quest’era super-tecnologica, in cui ogni espressione può essere immortalata da un qualsiasi smartphone, più o meno prestante, o da una fotocamera, facendo anche mille scatti e tenendo solo i migliori, senza dover spendere una fortuna in sviluppo di fotografie completamente inutilizzabili!

Adoro fare foto e non potrei vivere senza!

Riguardare i primi istanti di vita di mia figlia, nata solo 10 mesi fa, rievoca in me splendidi ricordi! Ricordo perfettamente quegli attimi, le 24 ore prima che venisse alla luce a piangere e urlare, il momento in cui mi è stata tolta dal grembo e fatta vedere frettolosamente prima di portarla a lavare con il suo papà…ma se non ci fossero le foto a ricordarmi del suo viso pacioccone e curioso, probabilmente mi sarei dimenticata di quella espressione…cresce troppo in fretta e il viso di prima viene “spazzato via” da quello che cresce anche nella mia memoria 🙁

E così passo la mia vita con l’iPhone o la reflex sempre vicini, per catturare ogni momento significativo (più o meno tutti 😉 ).

MA…e c’è un grosso MA…come possiamo conservare tutte queste fotografie senza che un giorno il PC o l’hard-disk esterno, decidano di mollarci e vadano tutte perse in un attimo, cosa che peraltro mi è già successo un paio di volte in passato???

No perchè, posso sopportare di non avere più foto di feste o serate fatte in passato, ma le foto di mia figlia sono sacre e guai a perderle!!! Quindi che strumenti abbiamo a disposizione per conservarle il più a lungo possibile???

Come conservare le proprie fotografie

Stampare le foto su album cartacei o fotolibri

Il modo più sicuro possibile è sicuramente quello di stamparle…a meno che non vada a fuoco la casa, ma in quel caso la perdita delle fotografie non sarebbe il problema più grosso ovviamente…

Per questo ho cercato in lungo e in largo sul web le offerte migliori per la stampa di fotografie o di fotolibri e mi sento di consigliarvi due possibilità che uso personalmente:

– la prima possibilità è quella di stampare le foto nelle dimensioni che si vogliono, e attaccarle su album cartacei, acquistati in cartoleria o nei grandi magazzini, o create appositamente da qualche creativa (guarda caso ne abbiamo una proprio qui 😉 ), come ho fatto per esempio per due mie amiche!!!

Come sito per la stampa delle foto io uso Photobox, che fa sempre ottime offerte e ha una buona qualità di stampa! Inoltre ha degli sviluppi particolari, come ad esempio le fotografie formato Polaroid, con le cornici, etc…

Il mio scrap album delle foto in gravidanza

– una seconda possibilità, anche questa da me ampiamente sfruttata, è quella di creare un fotolibro, in cui le foto sono già stampate e rimangono quindi meglio conservate nel tempo!!!

Per Alice ho già fatto due album di 160 pagine l’uno (si lo so, sono una maniaca), entrambi ordinati su Photobox e davvero belli, con la copertina rigida e le pagine interne abbastanza spesse!!! Ovviamente per ordinarli aspetto le loro super offerte, sennò ci vorrebbe un mutuo, ma ne fanno davvero ogni mese, quindi perchè non approfittarne?

Album fotolibri Photobox per la piccola Alice

L’opzione di stamparle vale però solo per una quantità limitata di foto, pena rischiare di rimanere sommersi in casa dal peso delle proprie immagini!

Viste le 1500 foto di Ali che scatto al mese, capirete che quella stampata sarà solo una minima quantità!!!

Inoltre stampando le foto, se ne perde in qualità, nel tempo: tenderanno a sbiadire, invecchiare, e pur non perdendole, non si potranno replicare con la stessa qualità, poichè andranno scannerizzate e ristampate. Insomma i file originali sarebbe bello che fossero mantenuti nel tempo, così se un giorno al matrimonio di Alice (se il papa non la manderà in convento prima come dice, ovviamente) gli amici le vorranno fare un filmino con le foto della sua vita, potranno farlo senza avere foto da scannerizzare!!!

Copiare le foto su diversi hard-disk o supporti elettronici

Mi sono quindi armata di 2 hard-disk esterni, in cui poter archiviare le foto che non stampo, e le foto di tutti i miei eventi particolari (compleanni, matrimoni di amici, serate,…) a cui adoro fare foto e passarle a tutti gli interessati!

Harddisk per fotografie, i miei due

Un esempio per esempio è questo Toshiba da 1 TB, che  potrà contenere tanti anni delle vostre foto, occupando solo lo spazio del palmo di una mano!

Il numero di 2 non è casuale ovviamente: uno è quello che utilizzo regolarmente, mentre l’altro è quello dove fare il Back-up!!! Importantissimo, come mi ha insegnato il mio amico Macxs, fare sempre un back-up periodico su un secondo supporto, onde evitare di avere un imprevisto con quello primario e perdere tutto, e di dover poi correre da lui piangendo e chiedendogli di recuperare in qualche modo il salvabile (non è fantascienza credetemi…son già corsa da lui in questo modo due volte!!!)

Utilizzare spazi cloud online dove conservare le fotografie

Un’ultima possibilità, molto valida, è quella di conservare le foto su uno spazio cloud online, dove saranno al sicuro da qualsiasi danneggiamento o rottura, e dove saranno facilmente condivisibili con chiunque, ma anche tenute in privacy senza che nessuno le veda!!!

Finora ho sempre usato a tal fine Dropbox, che ha una sua app utilizzabile da qualsiasi dispositivo ed è immediata come caricamento delle immagini, ma, ahimè, ha uno spazio molto limitato a disposizione gratuitamente, espandibile a pagamento.

Onde evitare di dover pagare, ho quindi trovato un nuovo sito, molto valido anche per la modifica e la condivisione delle foto: FLICKR!!!

Flickr, il mio profilo

Flickr, nato come sito per cercare foto da ogni parte del mondo (al pari di Pinterest o Instagram), ha ora preso piede come cloud per il salvataggio delle proprie foto, offrendo fino a 1 TB di spazio gratuito disponibile (battendo anche Google+ che offre “solo 15 GB” di spazio gratuito)!

E’ di facile utilizzo per il caricamento delle foto e si possono condividere con chi si vuole o tenere private! Si creano tutti gli album necessari e si possono trovare facilmanete le foto inserite.

Insomma, ve la consiglio molto!!!

Di app simili ce ne sono poi un’infinità, basta fare una ricerca e accettare il fatto di dover pagare o di avere uno spazio molto limitato gratuito!!!

Che dire…ora non vi resta che fotografare!!! 😉

Un bacione a tutti!!!

SuSy

Condividi il mio post coi tuoi amici!Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterPin on Pinterest

18 comments on “Come conservare le vostre fotografie nel migliore dei modi: consigli utili”

  1. Io stampo poche foto perchè con 3 figli dovrei avere un’intera libreria di album fotografici. Abbiamo più “librerie” virtuali e abbiamo stampato solo quelle che ci piacevano di più o più significative. In realtà spero un giorno di avere il tempo per fare un bel lavoro di archivio e stampa, l’avevo fatto a suo tempo solo per il primo ma poi con l’arrivo della numero 2 e 3, l’arcghiviazione digitale è più pratica.

  2. Ottimo articolo con consigli..grazie..anche io ho una marea di foto da stampare quasi tutte della mia cucciola..devo organizzarsi!!

  3. Ciao Susy! Non conoscevo prima del trasferimento il tuo blog, ma ti dico già che la responsivitá e il font del nuovo mi piacciono tanto! Anche io salvo le foto sugli hard disk esterni e i cloud (io uso Irista di canon) ma dovrei stampare le mie foto più belle 🙂 a presto e complimenti per il trasloco!

    • Grazie mille Donatella, mi fa davvero piacere che la prima impressione sia buona! Ci sto lavorando parecchio per sistemare tutti i post vecchi, e non è ancora assolutamente a posto, sopratutto utilizzando il menù di navigazione…ma presto lo sarà!

  4. Mi piace molto questo post. Anche io sono armata di hard disk a go-go per non perdere scatti ed espressioni dei miei piccolini. Ogni tanto ne stampo alcune.
    Da tempo vorrei realizzare degli album e mi sa che arriva il momento che lo faccio, perché come dici voglio tenere vivo il ricordo del cambio espressivo del volto nel tempo. Bella idea! 🙂

  5. Io sono per l hard disk, anche se: bisogna far molta attenzione a maneggiarlo e ad averne cura. È l oggetto al quale sono più affezionata ❤

    • Eh si bisogna tenerlo con parecchia cura..ma pur avendone cura solo su uno avrei paura di perdere tutto..in passato mi è successo purtroppo

  6. Io amo le foto di carta e ho il terrore di perdere tutte le foto fatte in questi anni perciò le stampo regolarmente. Il problema è che poi non le riordino perché sono pigra!
    Ti lascio immaginare il caos!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *